Parrocchia San Giorgio Martire - Porcia
Diocesi Concordia - Pordenone

HOME PAGE NOTIZIARIO S. MESSE PELLEGRINAGGI STORIA PATRONO ATTIVITÀ STRUMENTI ARCHIVIO
La Parrocchia
Il Parroco
La Parrocchia
Le Chiese
Casa Alpina
"S.Maria" Barcis
Prenotazioni 2017
new
Oratorio

Notiziario
"Vi Sia Noto"

Ultimo numero
Numeri arretrati


Attività

Annuncio Celebrazioni 2017
Pellegrinaggi, Gite
new
Catechismo 2016/17 new
Corsi per fidanzati 2016/17new
Sagra dell'Assunta
Grest
Dopo La Campanella 2016/17new


Gruppi - Associazioni

ACI - Azione Cattolica
A.G.E.S.C.I. - Scout
CL - Comunione Liberazione
Associazione Giovanni Paolo II
Gruppo di Preghiera S. Pio di Pietralcina
Gruppo Storico Carlo V
Comunita Neocatecumenale
Arcobaleno
Polisportiva San Giorgio
Società San Vincenzo De Paoli
Coro parrocchiale San Giorgio


Strumenti
Invito alla Lettura
Parrocchie della Diocesi
Link

Tradizioni
Tradizioni religiose
... in cucina!


Rassegna Stampa

Il parere cattolico sugli avvenimenti.
By C.L.



sabato 25 febbraio 2017 Buona Notte! Sei il 117374° visitatore


Domenica 19 febbraio 2017

VII Domenica del tempo ordinario

Amare anche i nemici

Il comandamento dell'amore del prossimo non era sconosciuto prima di Gesù. Infatti nell'Antico Testamento non si era mai pensato che si potesse amare Dio senza interessarsi del prossimo (prima lettura). Nei Proverbi si trova addirittura una affermazione che Gesù sembra ripetere quasi con le stesse parole: «Se il tuo nemico ha fame, dagli pane da mangiare; se ha sete, dagli acqua da bere... e il Signore ti ricompenserà» (Pr 25,21-22).

O Dio, che nel tuo Figlio spogliato e umiliato sulla croce,
hai rivelato la forza dell'amore, apri il nostro cuore al
dono del tuo Spirito e spezza le catene della violenza e
dell'odio, perché nella vittoria del bene sul male
testimoniano il tuo vangelo di riconciliazione e di pace.


CONFESSIONI

• S. Maria: il Venerdì dalle ore 8.30 - 9.00
• Duomo: Sabato dalle ore 17.30 - 18.30
• Domenica dalle ore 7.30 fino alle 12.00
e il pomeriggio dalle ore 17.30 alle 18.00, durante la S. Messa



SCOUT PORCIA

Domenica prossima gli Scout celebrano il Thinking Day presso il Parco di S. Floriano.
La S. Messa sarà celebrata alle ore 15.30 a conclusione.


TRIDUO DI PREGHIERA

Il Gruppo di preghiera Maria Regina della Pace, propone un Triduo di preghiera, accoglienza e di predicazione con Padre Massimo Pasqualato dei Passionisti che si svolgerà nei giorni di Giovedì 23 venerdì 24 e sabato 25. Durante la mattina e il pomeriggio in Duomo i Padri saranno a disposizione per colloqui personali, confessioni. Alla sera dalle ore 20.00 ci sarà la recita del S. Rosario, poi la S. Messa e l’Adorazione Eucaristica con la catechesi.

Gli incontri sono aperti a tutti



CRONACA: SUICIDIO DI LAVAGNA
Caro Saviano, non sono le leggi a salvare la vita dei ragazzi

(facciamo nostra e pubblichiamo questa intervista a Silvio Cattarina
fondatore della Comunità Imprevisto)

SUICIDIO DI LAVAGNA. Il terribile episodio del ragazzo di Lavagna che si è ucciso durante una perquisizione della Guardia di finanza nella sua abitazione non lascia tranquilli. Alle analisi emotive, agli studi psicologici, al dolore si aggiunge adesso Saviano con un suo lungo articolo su Repubblica in cui sembra identificare tutta la faccenda come puro problema politico. Legalizziamo la droga leggera e nessun ragazzo si ucciderà più: "E' più accettabile che un sedicenne possa acquistare fumo in un coffee shop o da spacciatori che hanno a che fare da con un sottobosco criminale dal quale sarebbe consigliabile tenersi alla larga?". E ancora: "Responsabiltà politiche che si celano dietro un fatto privato". Per Silvio Cattarina, responsabile della comunità L'Imprevisto che accoglie e riabilita tanti giovani con problemi di droga, il discorso di Saviano va totalmente ribaltato: "Non è la politica che salva la vita dei ragazzi, la politica è troppo piccola per un problema così grande".

La colpa di una tragedia come quella di Lavagna è della politica come dice Saviano? E' un dato di fatto che la droga si trova ovunque senza problemi anche per un sedicenne. Di droga in giro ce n'è tantissima, a fiumi.

Se c'è una responsabilità politica, è l'opposto di quello che dice Saviano.

Cioè?

La droga è già fin troppo libera e presente, se la legalizzassimo sarebbe peggio, fin troppo accessibile. Se la politica ha una responsabilità è quello di far troppo poco per debellare lo spaccio, per stroncare il traffico e la produzione, lo smercio . Non è invece andare verso maggiore tolleranza, abitudine all'uso e commercializzazione. Saviano cita anche il caso Cucchi, dicendo che se ti trovano con della droga sei finito, non hai possibilità di riscatto. E' significativo che quando si parli di questo problema non si citano mai le tante comunità che lavorano con i drogati. La possibilità di riscatto e di rinascita c'è. Ci sono tante comunità che lavorano molto bene. Cucchi muore non perché tossico, muore perché il valore della vita è sempre meno un valore, non è più sacra, il tasso di violenza e aggressività è sempre più indice di una mancanza di conoscenza del motivo per cui si sta al mondo ed è bello vivere. Cucchi non muore perché si drogava.

Siamo in un contesto malato, da entrambe le parti?

Io non penso che questo ragazzo si sia tolto la vita perché la Guardia di finanza è entrata a casa sua. Se fosse così, ogni giorno due o tre ragazzi in ogni città si toglierebbero la vita.

Quale allora il motivo?

Secondo me il vero motivo è che nessuno ha mai detto a questo ragazzo che c'è un grande motivo per essere al mondo. E' un fatto educativo, di mancata presenza degli adulti che non sanno comunicare ai ragazzi che c'è un grande scopo per cui si è venuti al mondo. Nella realtà c'è un grande invito a vivere, a studiare, a lavorare, a darsi da fare. Tanti ragazzi pensano di essere capitati qui inutilmente, che non ci sia nella realtà una grande chiamata per ognuno. E allora quando capita un fatto come una perquisizione della polizia, ti sembra che caschi il mondo.

Invece?

Invece il problema non è che cosa ti hanno trovato, manca prima e dopo il motivo, manca una presenza, una ragione vera per cui stare al mondo. A volte si può sbagliare ma si può sempre ricominciare. Ma se manca questa grande ragione vera che è il grande lavoro che adulti, scuola, famiglie e chiesa devono fare, dopo ti crolla tutto e ti senti un fallito.

E' come se in quell'istante il ragazzo avesse percepito, nonostante la presenza della madre, di essere completamente solo, è d'accordo?

Uno si sente solo anche se ha tante persone intorno quando non conosce il grande motivo per cui si è venuti al mondo, una grande ragione per cui vivere. La solitudine viene da questa mancanza.

C'è ormai una mentalità diffusa che è passata attraverso ogni tipo di prevenzione, anche la famiglia, secondo la quale farsi qualche spinello non è niente di male, è così?

Anche il semplice spinello lascia una grande delusione in ogni ragazzo, una grande amarezza un grande risentimento.

In che senso?

Tutti quelli che si fanno sanno che è una cosa sbagliata anche se lo nascondono. I miei ragazzi dopo un po’ che arrivano in comunità lo ammettono: sapevano da sempre di fare una cosa sbagliata e drammatica. Fumare la cosiddetta droga leggera non è un fatto innocuo, perché ti lascia sempre un giudizio di miseria, di vergogna, di inadeguatezza e di tradimento verso te stesso e gli altri.

In sostanza, Saviano sembra dire che basta una legge calata dall’alto per risolvere tutto?

Nuove leggi, più severità… Discorsi astratti. Non è la politica che salva, la politica è troppo poco rispetto un problema così grande.




L’ISOLA DELLA MISERICORDIA DI DIO NEI BASSIFONDI DI CALCUTTA

Don Andrew ha pubblicato un libro sulla vita e sulle opere di Misericordia Corporale della Santa Madre Teresa. Lo potete trovare, tra i libri in vendita, in fondo alla Chiesa e in canonica.

Vai alla pagina...


Anno Scolastico 2016/17

Dopo la Campanella di GP2 è un ambiente familiare e sereno che accoglie in orario pomeridiano bambini e ragazzi dai 6 ai 13 anni in un’esperienza educativa di studio e di socializzazione, arricchita da laboratori tematici e attività ludiche ed espressive.

APERTO da SETTEMBRE a GIUGNO
da lunedì a venerdì 12:30 / 17:30

FINALITA’
i bambini e i ragazzi vengono supportati nell’apprendere il metodo di studio, imparano a sapersi organizzare e svolgere i compiti assegnati con serenità. vengono seguiti nello studio pomeridiano con particolare attenzione alle materie nelle quali presentano lacune o difficoltà, riscoprendo lo studio come momento di crescita personale e di interesse. Ci sono anche le ATTIVITA’ INTEGRATIVE : laboratori musicali, artistici, Dj e di cucina (compresi nell’abbonamento mensile) e ATTIVITA’ ALL’APERTO

INFORMAZIONI E ISCRIZIONI IN ORATORIO OGNI POMERIGGIO

MODULO DI ADESIONE


INCONTRI PER FIDANZATI 2016 - 2017

Nella nostra Unità pastorale si sono avviati gli INCONTRI PER FIDANZATI una volta al mese di domenica pomeriggio. Questi incontri sono rivolti a tutti e specialmente a coloro che nel prossimo anno si sposeranno. Il primo incontro si terrà presso l’oratorio di Sant’Agnese in Roraipiccolo DOMENICA 30 OTTOBRE con inizio alle ore 15.30. Termine massimo 17.30.

Per le iscrizioni rivolgersi in canonica.

CALENDARIO INCONTRI 2016/2017


SOSTEGNO ECONOMICO ALLA CHIESA CATTOLICA

Firma il 730 e il CUD per devolvere parte delle tasse alla Chiesa cattolica

Il sistema di reperimento dei fondi non è automatico! Richiede la firma, ossia il gesto volontario del contribuente. Coloro che quest’anno sono esonerati dalla presentazione della dichiarazione dei redditi, devono lo stesso firmare nell’apposito riquadro e inviarla al Ministero. In fondo alla chiesa c’è un addetto che potrà aiutarvi e dove potrete ritirare le buste e anche lasciare il vostro modello CUD firmato (diversamente si può portarlo anche in canonica.

Grazie alla Legge 266/05 possiamo scegliere di destinare una quota pari al 5 per mille della nostra IRPEF a sostegno del volontariato.

Noi vi invitiamo a devolvere questo contributo alle organizzazioni di ispirazione cristiana. Come per esempio nella nostra parrocchia ci sono La Scuola Materna Monumento ai Caduti, L’Associazione Arcobaleno e la Coop. Il Giglio e altre. In modo particolare invitiamo a sostenere le seguenti opere educative che operano nella nostra parrocchia:

ASSOCIAZIONE GIOVANNI PAOLO II
91080740938

riportando nell’apposito riquadro il codice fiscale per chi si decide di destinare, in fase di dichiarazione dei redditi, il 5 per mille della propria IRPEF a queste Organizzazioni di Volontariato deve apporre la propria firma nel primo riquadro contrassegnando con il codice fiscale dell'associazione.

Il modulo per destinare l'8 per mille alla Chiesa cattolica e il 5 per mille all'Associazione Giovanni Paolo II si può scaricare QUI.


CORO PARROCCHIALE SAN GIORGIO

Corale

Il Coro San Giorgio di Porcia nasce nel lontano 1946 con l'intento di accompagnare con il canto sacro le liturgie festive e domenicali.
In questi anni ha partecipato a viversi concerti di Natale in parrocchia ed in quelle limitrofe.
La formazione corale è a voci miste, composta da circa venti elementi sotto la guida di Cinzia Valerio e accompagnati all'organo da Piergiorgio Basso.

"Il canto è l'espressione più autentica dell'uomo, se l'uomo è uomo, ed è tale se appartiene."

(don Giussani)

Con queste parole vi invitiamo a prendere in considerazione la possibilità di servire la Chiesa attraverso il canto e, in particolare, attraverso il canto nel coro.
Il martedì alle ore 21.00, nel periodo invernale presso la Chiesetta di S. ANGELO, nel periodo estivo presso la Chiesetta di S. Maria.

E' una proposta aperta a tutti!!!


Calendario Parrocchiale

LEGENDA:  Parrochia  Azione Cattolica Azione Cattolica  Associazione Giovanni Paolo II - NOI Ass. Giovanni Paolo II   Altri appuntamenti 


Cerca con



ANNO PASTORALE
2016-2017

I passi della
misericordia

Lettera pastorale
del vescovo Giuseppe



Cerca nella BIBBIA
Per citazione
es. Mt 28,1-20):
Per parola:









 Don Daniele Fort
 parroco@sangiorgio-porcia.it
HOME PAGE
1024X768
Enrico Rosset - Guido Fradeloni 
webmaster@sangiorgio-porcia.it